Ricette Dieta a Zona: suggerimenti e consigli per mangiare dimagrendo

Tutti, almeno una volta nella vita, hanno sentito parlare della famosa dieta a zona, il noto regime alimentare proveniente dagli Stati Uniti e ideato da Barry Sears.

Il concetto base su cui si basa è riuscire a mantenere la produzione di insulina in una zona equilibrata, né troppo alta, né troppo bassa.

Tale stato si può raggiungere prediligendo determinati alimenti, praticando attività fisica e distribuendo i macronutrienti secondo la formula 40-30-30, in cui:

Dieta a zona: come funziona?

L’obiettivo della dieta a zona è riuscire a pianificare e sostenere un regime alimentare che vada a stimolare e incentivare la funzionalità degli eicosanoidi, gli ormoni che gestiscono l’intera fisiologia umana.

I livelli degli eicosanoidi sono determinati in base all’assunzione di farmaci oppure tramite l’alimentazione. L’obiettivo della dieta è stimolare la produzione di questi ormoni, reprimendo la formazione di quelli nocivi. Come? Mangiando cibi che attivino la risposta ormonale corretta, sviluppando quindi eicosanoidi positivi.

Inoltre il regime alimentare mira a controllare il livello di insulina nel sangue.

Ricette dieta a zona: come impostarla?

La dieta a zona, rispetto ad altre diete richiede una certa attenzione poiché è  necessario calcolare con attenzione le percentuali caloriche rispetto ai tre macronutrienti. Sono stati quindi elaborati i cosiddetti “blocchi”.

Con il termine blocco si intende l’insieme di tre blocchetti, ossia l’insieme base dei tre macronutrienti nelle percentuali richieste. Si ricorda che un blocchetto di carboidrati è pari a 9 gr, uno di proteine a 7 gr e uno di grassi a 3 gr.

Gli spuntini sono costituiti di un blocco, i pasti si compongono con diversi blocchi (da 3 a 5) in relazione alle caratteristiche individuali. Ogni blocco corrisponde a poco meno di 100 kcal.

Ecco un esempio pratico: volendo fare un pasto da 4 blocchi a base di petto di pollo, insalata, pomodori, mela, olio extravergine d’oliva, corrispondente a 28 gr. di pro, 36 gr. di cho, 12 gr. di fat, si dovrà mangiare circa 125 gr. di petto di pollo, 490 gr. di pomodori, 200 gr. di lattuga, 160 gr. di mela e un cucchiaino abbondante di olio.

Pur essendo un regime dietetico le ricette dieta a zona sono moltissime e componibili, infatti anche sono basandosi su questo semplice menù si possono dar vita a diverse combinazioni, in base alle proprie necessità.

La quantità minima di blocchi al giorno è 11, ma varia personalizzata in base al calcolo del fabbisogno individuale.

 

Ricette Dieta a zona: orzo con fagiolini, insalata, parmigiano e uova

Tra le tante ricette dieta a zona è possibile spaziare tra una vasta gamma di alimenti e mix diversi, è sufficiente rispettare la suddivisione dei blocchi e realizzare i piatti in base ai propri macronutrienti. Ecco un esempio di piatto unico da consumare a pranzo o a cena.

Ingredienti (per 3 blocchi) necessari per preparare l’orzo con fagiolini, insalata, parmigiano e uova sono:

  • 55 gr. orzo integrale;
  • 100 gr. fagiolini;
  • qualche foglia di insalata Iceberg;
  • 20 gr. parmigiano reggiano;
  • 2 uova;
  • 10 gr. cucchiaini di olio extravergine d’oliva;
  • sale e pepe q.b.

Per preparare il piatto è necessario cuocere l’orzo in acqua bollente per circa 40 minuti, scolare e mettere da parte. Nel frattempo curare e lessare i fagiolini per 20 minuti. Cuocere quindi le uova per 4-5 minuti, raffreddare sotto l’acqua corrente e sbucciare. Lavare e tagliare l’insalata a strisce e ridurre il parmigiano in scaglie.

Ora che tutti gli ingredienti sono pronti si può comporre il piatto: in una ciotola unire tutti gli alimenti e condire con olio a crudo , sale, pepe e posizionare le uova al centro. Come si nota da questo piatto anche i vegetariani possono tranquillamente seguire questo tipo di dieta!

Insalata fredda di zucchine, peperoni e ceci con pollo alla paprika

Ingredienti (per 4 blocchi):

  • 320 gr. zucchine;
  • 100 gr. peperoni;
  • 120 gr. ceci (peso cotto);
  • 120 gr. petto di pollo;
  • 4 cucchiaini di olio extravergine d’oliva;
  • sale e pepe;
  • un pizzico di paprika dolce;
  • 130 g albicocche.

Dopo aver tagliato e cotto le zucchine, metterle in un piatto con i peperoni (ridotti a pezzetti) e i ceci (già cotti). Condire con olio a crudo, sale e un pizzico di pepe. Scaldare una padella antiaderente e cuocere il pollo tagliato a pezzi e spolverare con un pizzico di paprika dolce. Unire quindi pollo e verdure. Per concludere il pasto si possono gustare delle albicocche.

 

 

 

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Admin

Admin

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.