Garcinia Cambogia posologia: tutte le informazioni per chi vuole assumere l’integratore

Garcinia Cambogia posologia: tutte le informazioni per chi vuole assumere l’integratore

Le informazioni su Garcinia Cambogia posologia sono importantissime se si ha intenzione di utilizzare l’integratore. Prima di dettagliarle è però utile capire le caratteristiche del principio attivo.

Cos’è la Garcinia Cambogia?

Documentarsi su Garcinia Cambogia posologia è fondamentale ma, come già specificato, lo è altrettanto capire le peculiarità dell’integratore. Popolare in tutto il mondo per via delle proprietà benefiche riguardanti soprattutto il dimagrimento, la Garcinia Cambogia è una pianta originaria dell’Asia.

I frutti che produce e che vengono utilizzati per la preparazione dell’integratore sono visivamente molto simili a delle piccole zucche. La polpa, invece, ricorda molto quella degli agrumi.

Principio attivo della Garcinia Cambogia: vediamoci più chiaro

Un altro punto che vale la pena approfondire quando si discute di Garcinia Cambogia posologia è la natura del principio attivo. Dalla buccia del frutto sopra descritto si estrae infatti l’acido idrossicitrico, noto con la sigla HCA.

L’acido idrossicitrico è conosciuto da secoli per le sue proprietà dimagranti, che l’hanno reso un ingrediente molto apprezzato anche dalle popolazioni del sud est asiatico, che ricorrevano alla Garcinia Cambogia per rendere più sazianti i piatti.

Questa sostanza è infatti in grado di tenere sotto controllo la fame e, soprattutto, di inibire la trasformazione dei carboidrati in adipe corporeo. Il processo appena citato è naturale quando si assume una quantità di glucidi non più gestibile dal metabolismo basale.

Le dosi della Garcinia Cambogia: informazioni per l’utente

A questo punto possiamo parlare di Garcinia Cambogia posologia, ricordando che le dosi d’integratore consigliate dai nutrizionisti sono comprese tra i 500 e i 1500 mg quotidiani.

Capita ovviamente che sia necessario uscire da questi range, ma in tal caso è altamente consigliato contattare tempestivamente il proprio medico curante, soprattutto se si pensa di superare i 3000 mg al giorno.

Ma come si può assumere la Garcinia Cambogia? Si può scegliere tra polvere e capsule. La seconda opzione è senza dubbio più comoda e consente di gestire in maniera comoda e sicura i dosaggi giornalieri (in genere si trovano in commercio capsule da 500 mg cadauna).

La Garcinia Cambogia ha controindicazioni?

Dopo aver parlato di Garcinia Cambogia posologia è utile fare un breve cenno alle controindicazioni. Ce ne sono? In generale no, anche se è bene che alcune categorie di soggetti facciano attenzione. Questo richiamo vale per esempio per i malati di diabete, che dovrebbero consultare preventivamente il medico prima di assumere l’integratore.

Per quale motivo? Per il semplice fatto che l’acido idrossicitrico interviene riducendo la quantità di glucosio nel sangue, motivo per cui può essere necessario un nuovo dosaggio dei medicinali che vengono assunti quotidianamente da chi ha il diabete.

Per quanto riguarda invece la sicurezza dell’assunzione di Garcinia Cambogia in caso di gravidanza o allattamento non esistono studi definiti, motivo per cui in generale si tende a sconsigliarlo.

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Nutrizionista Sofia Favaretto

Nutrizionista Sofia Favaretto

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.