Erbe per dimagrire: quali scegliere?

Dimagrire con le erbe

Sapete davvero tutto sulle erbe? Pensate che siano utili soltanto nelle preparazioni culinarie? Bene, partiamo da una fondamentale premessa: le erbe costituiscono il fondamento della medicina tradizionale e, tra l’altro, alcune di esse hanno proprietà benefiche tali da favorire un dimagrimento naturale e da curare le patologie connesse all’accumulo di grasso nella zona addominale. In virtù di studi e ricerche scientifiche, è stato possibile accertare l’efficacia di diverse erbe ai fini della perdita di peso. Tuttavia, occorre precisare che non si sta per descrivere un antidoto magico e miracoloso a cui ricorrere per un rapido dimagrimento. Quando si parla di erbe, infatti, ci si riferisce perlopiù ad integratori, all’assunzione dei quali vanno associate un’alimentazione bilanciata e una costante attività fisica. Prima di elencare, nel dettaglio, le erbe che aiutano a perdere peso, analizziamo il modo in cui esse agiscono.

In che modo le erbe aiutano a dimagrire?

Scopriamo insieme, dunque, i meccanismi innescati dalle erbe, grazie ai quali potete perdere peso. In generale, le erbe:

  • hanno un’azione termogenica (cioè generano calore) e migliorano le prestazioni fisiche;
  • contrastano la conversione dei carboidrati in grassi, evitando l’accumulo di questi ultimi nel nostro organismo;
  • accelerano il metabolismo, consentendogli di bruciare i grassi in maniera più rapida, e lo migliorano in modo tale che il corpo disponga immediatamente della giusta energia;
  • abbassano le quote di trigliceridi e colesterolo cattivo (LDL) presenti nel sangue e incrementano i livelli di colesterolo buono (HDL);
  • spengono la sensazione di fame e inducono un senso di sazietà, stimolando il rilascio di alcuni ormoni che vanno ad agire sul cervello;
  • favoriscono la diuresi e quindi lo smaltimento dei liquidi in eccesso;
  • migliorano la funzionalità gastrica e i processi digestivi.

Finora abbiamo messo in luce i benefici derivanti dal consumo di erbe. Ma forse vi starete ponendo una domanda: si possono assumere a piacimento o esistono delle controindicazioni? In quanto rimedi naturali, le erbe sono fondamentalmente innocue, ma possono comunque provocare degli effetti collaterali. Quelli più comuni sono nausea, diarrea e reazioni allergiche, la cui intensità cambia di persona in persona. Alcune erbe, inoltre, sono in grado di interagire con taluni farmaci (generalmente si tratta di farmaci anti-diabete, anticoagulanti, calmanti, stimolanti) incrementandone la tossicità o limitandone l’efficacia. Per questa ragione, se intendete perdere peso e ricorrere a degli integratori e prodotti erboristici, consultate preventivamente il vostro medico per assicurarvi che non vi siano problemi di contrasto tra le erbe e le medicine che abitualmente assumete.

Le erbe più efficaci per dimagrire in modo naturale

Ribadiamo un concetto essenziale: erbe dimagranti, nel senso proprio del terminenon esistono. Ci sono, invece, erbe che incentivano la perdita di peso, le quali si dividono in 4 categorie: erbe diuretiche/drenantierbe stimolanti e acceleranti il metabolismoerbe apportatrici di fibre ed erbe anti-fame. Vediamo, adesso, quali sono le erbe più utili ai fini del dimagrimento, per ciascuna categoria.

Erbe diuretiche/drenanti: il tarassaco

Il tarassaco, pianta comune dal fiore giallo, rappresenta una preziosa fonte di vitamine ed altre importanti sostanze nutritive quali la tarassacina, la pectina, gli alcaloidi, l’acido caffeico e l’inulina. La presenza di questi elementi fa del tarassaco un’erba dalle molteplici virtù benefiche. Il tarassaco, infatti, stimola l’appetito, facilita la digestione e migliora la produzione di bile. Ma soprattutto è una tra le migliori erbe depurative e drenanti. Il tarassaco, quindi, può rivelarsi un ottimo alleato nella perdita di peso in quanto contrasta i gonfiori e favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Il miglior modo per assumere tarassaco è la tisana, la quale garantisce, tra l’altro, un buon apporto di liquidi e minerali. Potete berne una tazza al giorno e, in caso di severa ritenzione idrica, potete aumentare la dose fino a 3 tazze giornaliere (ma soltanto per brevi periodi). In alternativa, potreste provare integratori a base di tarassaco (radici essiccate, foglie, succo e così via).

Erbe stimolanti e acceleranti il metabolismo: guaranà, mate, tè verde, cacao

Guaranà

Il guaranà è un’erba stimolante ricavata dai semi di una pianta da tè, proveniente dal Brasile. Ha effetti eccitanti e dimagranti, che si osservano soprattutto in relazione all’attività fisica: quest’erba, infatti, migliora le prestazioni sportive e intensifica il lavoro dei muscoli, facilitando in questo modo l’eliminazione dei grassi. Se decidete di assumere il guaranà, prestate attenzione a non eccedere le dosi suggerite e limitate il consumo dell’erba a un periodo di 4 o al massimo 5 settimane. Diversamente, potreste riportare effetti collaterali quali insonnia, ipertensione e tachicardia. In ultimo, il guaranà altera l’effetto di alcuni medicinali, specie gli anticoagulanti.

Mate

Con le foglie essiccate di un albero che cresce in Brasile, Argentina e Paraguay, si crea un estratto dall’alto contenuto di caffeina e teobromina. Tale estratto viene poi ridotto in polvere e impiegato nella preparazione di una sorta di tè dal potere dimagrante, ovvero il mate. Si tratta, dunque, di una bevanda stimolante che ha effetti anoressizzanti, tonici e termogenici. Il mate è utile ai fini del dimagrimento in quanto favorisce la diuresi, riduce il senso di fame e accelera il metabolismo. Quanto ai consigli di assunzione, trattandosi di un’erba stimolante, evitate di assumere il mate insieme ad altre erbe dagli effetti simili. Il rischio è quello di stressare eccessivamente il vostro sistema nervoso.

Tè verde 

Il tè verde, che si ricava dalle foglie della Camellia Sinensis, è noto principalmente per le sue proprietà antiossidanti. Contiene sostanze come caffeina, polifenoli e vitamina C, le quali incrementano il metabolismo e aiutano a bruciare i grassi. Una ricerca, condotta nel 2005, ha dimostrato che l’assunzione, per 3 mesi, di 690 mg giornalieri di tè verde può condurre ad un’apprezzabile perdita di peso. Potete trovare il tè verde sotto forma di polvere, capsule oppure già pronto da bere. In quest’ultimo caso, però, leggete attentamente l’etichetta e verificate gli ingredienti.

Cacao

I semi della pianta di cacao e il cacao in polvere abbondano di elementi nutritivi indispensabili per il dimagrimento: calcio, sodio, potassio, magnesio, zinco, vitamine del gruppo B, fosforo, aminoacidi, caffeina, teobromina e flavonoidi. In particolare, caffeina e teobromina favoriscono il senso di sazietà e promuovono la diuresi. I flavonoidi, invece, riducono l’assorbimento dei grassi (inibendo gli enzimi della digestione) e stimolano la produzione di adiponectina, un ormone che contrasta gli accumuli di grasso nel corpo.

Erbe apportatrici di fibre: lo zenzero

Le fibre sono essenziali in tutte le diete dimagranti, per diverse ragioni. Innanzitutto stimolano la sensazione di sazietà e abbassano la concentrazione di LDL nel sangue. Le fibre, inoltre, riducono l’assorbimento dei grassi a livello intestinale e, legandosi ad essi, ne facilitano l’eliminazione. Particolarmente ricco di fibre è lo zenzero, o meglio il rizoma della pianta dello zenzero, cioè quella radice che ormai tutti apprezziamo per le sue possibilità di uso (tisane, centrifugati, pietanze) e per le sue proprietà medicinali. Oltre alle fibre, lo zenzero contiene vitamine, ferro, potassio, fosforo e 3 elementi che favoriscono la perdita di peso: gingerolo, shogaolo e zingerone. Questi, infatti, migliorano metabolismo e digestione, donano un senso di sazietà e rendono più rapide l’assimilazione delle sostanze nutritive essenziali e l’eliminazione dei grassi. Potete reperire lo zenzero nel banco frutta di quasi tutti i supermercati, dove spesso viene venduto in confezioni contenenti piccoli pezzi. Se trovate il sapore della radice di zenzero sgradevole e forte, potete acquistare in erboristeria integratori in tavolette o capsule.

Erbe anti-fame

Alcune erbe sono oltremodo efficaci nel ridurre il senso di fame: tigliomelissa, gramignacarcadè e garcinia cambogia (estratto di un frutto esotico) sono un valido rimedio da questo punto di vista. Volere sfruttare a pieno le proprietà di queste erbe dimagranti? Preparate delle tisane sciogliendo un cucchiaino di ognuna di queste erbe in 1500 ml di acqua. Fate bollire il tutto per circa 5 minuti e, dopo l’infusione e il raffreddamento, bevete la tisana nell’arco della giornata. Nel caso della garcinia cambogia, potete optare anche per integratori in polvere, capsule o tavolette.

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Nutrizionista Rossi

Nutrizionista Rossi

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.