Dieta in vacanza: consigli utili per non ingrassare in ferie

Dimagrimento veloce: ecco come ottenere buoni risultati

Dieta in vacanza? E’ possibile continuare a seguire la vostra dieta dimagrante estiva anche in ferie? La risposta è sì! Basta seguire alcuni semplici consigli per non vanificare tutti i sacrifici fatti e godersi comunque il proprio viaggio.

Ecco qualche utile suggerimento:

  • non saltate i pasti, ma consumare sempre colazione, spuntino a metà mattina e a metà pomeriggio, pranzo e cena;
  • bevete almeno 2 l di acqua naturale al giorno;
  • attenzione ai buffet;
  • rispettate e mantenete le vostre porzioni usuali, infatti se dovete mangiare al ristorante preferite porzioni piccole e senza condimento, che poi aggiungerete in base alla vostra dieta dimagrante estiva;
  • non eccedete con gli alcolici.

Dieta in Vacanza: ventre asciutto con la dieta pancia piatta

L’addome è uno dei tasti dolenti di molte donne. Chi non desidera un ventre piatto e asciutto? Purtroppo molto spesso, dopo cosce e glutei, il grasso corporeo e il gonfiore si annidano proprio sulla pancia.

Gli alimenti da eliminare o limitare nella dieta pancia piatta sono quelli che favoriscono la fermentazione, il gonfiore della pancia e la ritenzione idrica, ossia:

  • insaccati e salumi (tranne di pollo e tacchino);
  • yogurt e formaggi molli acidi come stracchino e ricotta che favoriscono la fermentazione intestinale;
  • cibo-spazzatura come i fritti;
  • alimenti contenenti lievito come prodotti da forno e pizza;
  • alcuni tipi di verdure come cavoli, peperoni e talvolta i pomodori;
  • legumi e bibite gassate che favoriscono il gonfiore intestinale;
  • gomme da masticare poiché favoriscono l’ingestione di aria che genera gonfiore.

Quindi, se siete in ferie, soprattutto in una località di mare, non abbandonate il vostro sano piano alimentare abituale! Continuate a seguire la dieta in vacanza, magari concedendovi qualche piccolo sfizio.

Dieta anticellulite: attenzione

Esercizi mirati, cure estetiche e una dieta corretta possono aiutare a combattere cellulite e ritenzione idrica.

Gli obiettivi della dieta anticellulite sono:

  • controllo del picco glicemico;
  • azione anti-acidità con alimenti alcalinizzanti.

Controllo del picco glicemico

Con “picco glicemico” si intende il veloce incremento della glicemia dopo un paio d’ore da un pasto. Tenere sotto controllo tale valore è utile per gestire la secrezione di insulina, ossia l’ormone che fa entrare glucosio e grassi all’interno degli adipociti.

L’insulina viene prodotta ingerendo tutti i macronutrienti, ossia carboidrati, proteine e grassi. E’ tramite la giusta ripartizione di questi elementi in ogni pasto che permette di gestire la secrezione. Di conseguenza, ciò dà la possibilità di far svuotare il volume degli adipociti sottocutanei della coscia e dei glutei e di ridurre la cellulite.

I cibi particolarmente indicati per controllare l’indice glicemico sono:

  • salmone, fornisce Omega 3 che contribuisce alla prevenzione di diabete e malattie cardiocircolatorie;
  • yogurt, i fermenti contenuti producono acido acetico e propionico che arrivano al fegato, dove regolano la produzione di glucosio e colesterolo;
  • carni bianche, apportano proteine che facilitano il controllo dei livelli di glicemia e sono povere di grassi;
  • olio d’oliva, ricco di composti fenolici che riducono l’attività infiammatoria dei geni, che sono coinvolti nello sviluppo del diabete e di diverse patologie cardiovascolari o metaboliche;
  • , contribuisce alla riduzione dei livelli di zucchero, colesterolo e trigliceridi nel sangue;
  • cannella, favorisce la prevenzione del diabete nelle persone a rischio;
  • arancia, grazie alla fibra contenuta nella parte bianca, regola l’assorbimento di zuccheri, grassi e proteine.

Azione antiacidità

L’acidosi, ossia un eccesso di ioni idrogeno nelle cellule, avviene sullo strato della pelle che diventa pallida, impura e a buccia d’arancia, ma anche capelli, che appaiono opachi e stopposi o sulle unghie.

Per contrastare l’acidosi è necessario attivare un’ azione alcalinizzante su tutto l’organismo evitando così che l’organismo e le cellule degenerino.

Quindi per mantenere la dieta anticellulite anche in ferie è necessario consumare cibi alcalini, come frutta, ortaggi, patate, frutta secca, sale marino e bicarbonato di sodio. Alimenti facilmente reperibili e che potrete mangiare anche se soggiornate in hotel.

 

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Admin

Admin

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.