Dieta Estiva per Dimagrire: pazienza, sacrificio e costanza per avere risultati duraturi

Dimagrire pancia dopo parto: ecco come fare

La bella stagione è ormai alle porte, quindi chi durante l’inverno ha mangiato qualche dolce di troppo deve correre ai ripari iniziando subito una dieta estiva per dimagrire. Ci teniamo a precisare una cosa: non saranno sufficienti un paio di settimane per ottenere un fisico tonico e asciutto. Perdere peso in modo sano richiede tempo, sacrificio e determinazione. Tuttavia, è comunque possibile cominciare con una dieta veloce estiva.

Tre segreti per far funzionare una dieta estiva per perdere peso

Per far in modo che una dieta dimagrante funzioni è necessario:

  • consumare cibi sani;
  • bruciare più calorie di quelle introdotte;
  • fare attività fisica in modo costante.

Quali cibi mangiare in una dieta estiva per dimagrire?

Per riuscire a sostenere con serenità e senza grosse difficoltà la dieta estiva per perdere peso è necessario impostare un regime alimentare sostenibile, che non preveda eccessive restrizioni o porzioni troppo misere.

Inoltre cercate di prediligere cibi naturali e poco lavorati. Meno alimenti confezionati consumate meglio è.

Vediamo quindi quali sono i cibi da consumare in una dieta veloce estiva.

Colazione

Per iniziare la giornata con gusto, ma senza rimpinzarvi di merendine e cereali pieni di zucchero potreste prepararvi un sano frullato. Mixate latte scremato, di soia, di riso o di mandorle con frutta fresca di stagione come melone, fragole o una banana. Potete anche aggiungere una piccola quantità (pari a un pugno della mano) di riso soffiato o di crusca d’avena integrale.

Se non amate i frullati potreste prepararvi uno yogurt bianco con frutti di bosco, frutta secca e cereali integrali oppure un paio di fette di pane integrale, meglio ancora se preparato da voi, con della marmellata homemade o con pochi zuccheri.

Spuntino mattutino e pomeridiano

Per non arrivare affamati al pranzo o alla cena si consiglia sempre di spezzare la mattina o il pomeriggio mangiando qualcosa. Inoltre, così facendo, portare avanti la dieta estiva dimagrante veloce, sarà più facile! Via libera a frutta fresca, meglio se poco calorica, quindi sì a fragole, anguria, melone, pompelmo o una mela.

In alternativa anche la frutta secca si presta ad essere un ottimo spuntino, ricca di grassi buoni e che vi darà un duraturo senso di sazietà. Attenzione però a non consumarne troppa! Preparatevi già la porzione da mangiare e lasciate la confezione intera a casa.

Pranzo e Cena

La stagione estiva chiama piatti freddi o comunque che non richiedono una gran preparazione data l’alta temperatura. Quindi un’ottima soluzione sono i piatti unici come:

  • zuppe fredde e gazpacho, ricchi di vitamine e sali minerali, poco calorici ma nutrienti. Attenzione a non dimenticare l’importanza delle proteine: se scegliete delle zuppe a base soprattutto di cereali e verdure, cercate di integrare anche dei legumi così da consumare un piatto completo, in cui vi siano tutti i macronutrienti (carboidrati, proteine e grassi);
  • insalate di riso, da arricchire con verdure, formaggi magri e pesci poco calorici. In questo caso attenzione ai condimenti;
  • insalatone, con lattuga, carote, pomodorini, uova o gamberetti da accompagnare con gallette di riso o con pane integrale;
  • pasta fredda arricchita con legumi come fagioli cannellini, ceci o soia. Attenzione a condimenti e quantità.

Per quanto riguarda i secondi, sicuramente è necessario prediligere il pesce e le carni magre come pollo, tacchino e la sogliola, da cucinare alla griglia, da accompagnare con delle verdure grigliate condite con un filo di olio extra vergine d’oliva.

Dieta estiva per dimagrire: i cibi da evitare

Anche se abbiamo detto che una dieta per funzionare e durare nel tempo non dev’essere eccessivamente restrittiva, prevede comunque l’eliminazione o la riduzione quasi totale del consumo di determinati alimenti.

Ecco una lista dei cibi da non mangiare in una dieta estiva per dimagrire:

  • bibite gassate: preferite invece tisane senza zucchero da gustare fredde, al massimo con un po’ di tic;
  • dolci: eliminate i prodotti confezionati e, per lo “sgarro settimanale”, premiatevi con una coppetta di gelato;
  • alcolici: una volta a settimana bere un calice di prosecco non fa male a nessuno, tuttavia non vanno consumati quotidianamente;
  • formaggi stagionati: prediligete il consumo di formaggi magri (sempre con moderazione) come ricotta o fiocchi di latte;
  • carni rosse e pesci grassi, come maiale o salmone.

 

 

 

 

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Admin

Admin

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.