Dieta e Diabete

Dieta e Diabete

Il diabete e la dietoterapia.

Il diabete mellito è una patologia cronica a causa della quale si alza il livello di glucosio nel sangue.
Il livello di zucchero nel sangue si alza perché il pancreas produce una scarsa quantità di insulina e l’organismo non è in grado di “metabolizzare” nella giusta maniera i carboidrati.
Il diabete se non curato come si deve arriva a colpire e intaccare vari organi, soprattutto cuore e reni, si abbassa la vista e si ostruiscono le vene impedendo una corretta circolazione del sangue e provocando l’ipertensione arteriosa e un aumento del tasso del colesterolo.
Tra le cause scatenanti del diabete ritroviamo un uso eccessivo di carboidrati, il sovrappeso e la sedentarietà.
Il diabete è diffuso soprattutto tra gli over 65 che hanno condotto uno stile di vita poco sano e seguito un regime alimentare carico di zuccheri, carboidrati e grassi. Negli ultimi anni sempre più persone soffrono di questa patologia che sfugge al controllo di chi non conduce uno stile di vita salutare è bilanciato.

Oltre alla cura con farmaci i dottori prescrivono una dieta apposita, con gli alimenti da poter consumare e quelli da evitare per un alto contenuto glicemico o perché hanno un apporto calorico troppo elevato.
Una dieta sana ed equilibrata che contenga alcuni alimenti vegetali capaci di regolarizzare la presenza di zuccheri nel sangue, nonché alimenti a alto contenuto proteico, ricchi di vitamine e di sali minerali.
Inoltre, è importante abbinare alla dieta anche dell’esercizio fisico costante e moderato.
Un binomio fortissimo ed essenziale quello fatto dell’abbandono di cattive abitudini alimentare e una buona dose di attività fisica per raggiungere il peso che si desidera e combattere il diabete, tenendo sotto controllo i valori glicemici.

È sufficiente camminare a passo svelto per 30 minuti al giorno.

L’esercizio fisico riduce lo stress e apporta tanti benefici: aiuta a migliorare il metabolismo e aiuta a tenere sotto controllo la pressione sanguigna.

Alimenti consigliati per tenere sotto controllo il diabete.

La dieta per tenere sotto controllo il diabete consiste in un regime alimentare idoneo a riequilibrare o mantenere costante il livello di zuccheri nel sangue. Sono consigliati tutti gli alimenti che non hanno un alto indice glicemico e non influenzino alzando troppo l’insulina.
La dieta ideale per prevenire e curare il diabete è risultata essere quella mediterranea, non difficile da seguire, non restrittiva, e che non richiede di rinunciare al gusto.

Una dieta non consiste soltanto in una diminuzione degli alimenti, ma in un cambiamento radicale del proprio stile di vita.
La dieta per persone affette da diabete, come qualsiasi altra dieta, deve rispettare le esigenze del paziente e deve essere assegnata dal medico tenendo conto di determinati fattori quali l’età, il sesso, il rapporto peso-altezza, la quantità e la qualità dell’esercizio fisico che viene svolto.
Presso le USL e gli ambulatori convenzionati è possibile essere seguiti in modo del tutto gratuito.

La dieta mediterranea è una dieta molto varia che consente di mangiare di tutto, purché nelle giuste quantità, questa tipologia di dieta mediterranea, la classica dieta per eccellenza, prevede il consumo quotidiano di verdure crude o cotte ricche di fibre, alcuni tipi di frutta meno zuccherini e non frutta sciroppata o quella secca; inoltre, piuttosto che pane e pasta ricavati dalla farina bianca sono da scegliere cibi integrali.

Tra la pasta e il riso, meglio per una persona affetta da diabete scegliere di consumare riso, in quanto anche se hanno lo stesso apporto calorico, l’assorbimento dei carboidrati del riso avviene in maniera più rapida e ciò provoca un maggiore aumento del livello di zuccheri nel sangue.

I primi piatti devono essere semplici, non vanno conditi molto e consumati nelle giuste e moderate porzioni.
Durante un pasto è da evitare l’abbinamento pasta-pane, o comunque l’abbinamento di due alimenti amidacei, meglio consumare due alimenti di questi stessa tipologia in pasti separati. Ridurre il consumo di carboidrati ad alto contenuto di zuccheri, aiuta a prevenire pericolosi carichi glicemici.

Va benissimo consumare pesce, anche tre volte a settimana, condito con un po’ di olio extravergine di oliva e con erbe aromatiche.
Le erbe aromatiche, in particolar modo origano e rosmarino, sono molto efficaci contro il diabete perché contengono sostanze capaci di ridurre il tasso di zuccheri nel sangue. Molto efficaci anche la cannella e la curcuma per abbassare gli zuccheri nel sangue. Le carni da consumare meglio se magri e bianche e si possono mangiare porzioni di legumi, soprattutto fagioli e lupini, fonti di proteine vegetali, anche tutti i giorni; le proteine sia della carne, che di origine vegetale aiutano a raggiungere prima il senso di sazietà e a conservarlo per una durata di tempo più lunga.

Il consumo di formaggi va limitato a due volte alla settimana, perché anche quali magri non sono poveri si grassi ed è sbagliato consumarli come antipasto o alla fine di un pasto completo.
Mentre, ogni giorno si può bere un bicchiere di latte parzialmente scremato o uno yogurt magro con una tazza di fiocchi di avena per la colazione, che non va mai saltata.

Vanno evitati sia i grassi “saturi” ( burro, pancetta, panna e altri), sia i grassi “trans“( quelli contenuti nei crackers, nelle merendine, etc.) e vanno assolutamente banditi alimenti che contengono zucchero, come i dolci, i biscotti ed anche ogni tipo di merendina preconfezionata.

Bisogna bere almeno due litri di acqua al giorno, limitare il consumo di alcol e bere solo bevande light, eliminando le bevande gassate e troppe cariche di zuccheri – Un bicchiere di vino è concesso a tavola, bianco o rosso che sia –

Tenendo conto del consumo di questi alimenti, si può creare un programma alimentare settimanale che sia bilanciato, vario e completo.
I pasti principali devono essere completi e comprendere nelle giuste quantità porzioni di carboidrati, proteine, verdure/frutta in modo che l’organismo possa ricevere il giusto apporto calorico.
Le porzioni vanno sempre rispettate, perché alimenti considerati sani, se consumati in quantità eccessive causano un aumento di peso.
Tuttavia, mangiare in maniera sana e controllata non significa non poter assaporare ricette deliziose, gustare prelibatezze, e rinunciare ai piaceri della cucina.

Esempi di ricette per diabetici

Sono disponibili tante ricette buonissime e in versione light, utilizzando ortaggi e legumi, come zuppe, minestre, vellutate, primi piatti semplice e secondi più elaborati ed aromatizzati, ma comunque senza strafare con i condimenti.
Bisogna che ci sia un bilanciamento nel consumo degli alimenti e se qualche volta si dovesse sgarrare non bisogna scoraggiarsi e arrendersi, ma ripartire con la giusta carica. La dieta della persona affetta da diabete, seppure con variazioni nelle porzioni, è adatta a tutta la famiglia perché limita i consumi degli alimenti che più fanno male e comprende tutti gli alimenti sani.

Alcuni consigli dietetici per la cura del diabete.

Oltre ad evitare il consumo di zuccheri e di grassi, incrementando il consumo di fibre vanno descritte ulteriori linee guida da seguire.
– Non bisogna saltare i pasti per dimenticanza o con la speranza di accelerare il processo di dimagrimento perché si genera un abbassamento pericoloso del livello di zuccheri nel sangue.

  • Bisogna interscambiare il secondo piatto fatto di proteine, con il primo fatto di carboidrati aiuta a tenere sotto controllo il livello di glicemia nel sangue.
  • È preferibile cuocere a vapore o bollire gli alimenti, perché sono mezzi di cottura che rendono il cibo più leggero e digeribile.
  • Spesso, crediamo erroneamente di poter sostituire il miele allo zucchero..
    Zucchero e miele sono uguali nel contenuto di zuccheri semplici, anzi, a volte, se
    non si sceglie un prodotto di qualità, nel miele c’è anche l’aggiunta di zuccheri.
  • Non è vero che i prodotti appositi per diabetici non hanno un contenuto glicemico, per cui si può esagerare. I prodotti per diabetici contengono, comunque, zucchero e hanno un alto apporto calorico.
    Possono essere consumati una tantum, quando non si può fare a meno di appagare la voglia di dolce.
  • Fare sacrifici costa fatica, ma uno stile di vita sano e condotto con equilibrio è necessario per migliorare la qualità della propria vita. Una persona in forma ha l’energia e l’equilibrio fisico e psichico per affrontare ogni avversità.
Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Nutrizionista Rossi

Nutrizionista Rossi

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.