Dieta e Alimentazione Basket

Dieta e alimentazione per chi gioca a basket

Uno degli sport più belli al mondo non può che essere il basket. Per arrivare a certi livelli dovete tener presente che ci vuole grande spirito di sacrificio ed impegno, anche a tavola. Motivo per cui dovete conoscere quelli che sono i migliori consigli per una corretta dieta del cestista.

Pallacanestro e regime alimentare: le linee guida per mangiare bene

Seguire la giusta dieta e alimentazione quando si gioca a basket è qualcosa di fondamentale se volete praticare questo sport nel modo migliore possibile. Considerate che dovrete avere un’alimentazione equilibrata, ovvero che preveda l’assunzione di un giusto apporto di nutrienti. La media da mantenere sempre è di circa 5 pasti ricordandovi che ci deve essere una giusta proporzione tra i vari nutrienti: dunque il 58% di carboidrati, tra il 15 e il 18% di proteine e 24-26% di grassi. Questi numeri sono importanti non soltanto dal punto di vista nutrizionale, ma anche per quel che concerne una buona digestione, aspetto fondamentale. Chiaramente non dovete dimenticare che deve esserci una certa correlazione tra ciò che viene consumato e quello che viene ingerito. Solo così l’organismo non rimarrà mai “a secco” di nutrienti.

Assumere vitamine e sali minerali

Il primo consiglio che dovete tenere a mente se siete alla ricerca di dieta e alimentazione per basket è quello di consumare alcuni prodotti che possano garantirvi molecole fondamentali durante lo sforzo. Questo è il caso di alcune vitamine come quelle del gruppo B che partecipano al metabolismo di alcuni nutrienti. Basti pensare, per esempio, che la B1 è utile per i carboidrati, la B2 per le proteine e la B12 permette di avere una giusta concentrazione zuccherina in circolo. Ci sono poi i sali minerali, ovvero degli oligoelementi che sono cruciali per l’organismo umano in quanto riesce ad avere energia e soprattutto essi fanno in modo che le cellule possano lavorare in maniera corretta sempre. Tra quelli fondamentali che vanno assunti maggiormente da parte di chi gioca a basket si possono trovare senza dubbio alcuno calcio e fosforo per muscoli e ossa, così come magnesio per evitare crampi muscolari e sodio-potassio per l’equilibrio idro-salino.

Contrastare i radicali liberi con la dieta

Altro aspetto che non dovete certo dimenticare è che per chi fa sport la produzione di radicali liberi è qualcosa di molto dannoso. Infatti queste sono delle molecole che vengono prodotte dalle cellule dell’organismo quando si hanno cattive abitudini e che non vengono neutralizzate nel modo corretto se non si assumono determinati elementi. L’eccesso di radicali liberi potrebbe comportare anche sviluppo di tumori, problemi muscolari e dunque una notevole alterazione della propria attività fisica. Ecco perché se fate basket dovrete aumentare il consumo di alimenti che contengano degli antiossidanti al proprio interno. Soprattutto vitamine A, C ed E, o anche zinco, selenio, polifenoli e flavonoidi. Ciò vuol dire prediligere alcuni alimenti nella propria dieta come frutti di bosco, uva rossa, kiwi, fragole, carote, peperoni rossi, pomodori, cioccolata, germe di grano. Tenete anche presente l’azione antiossidante degli omega-3 naturali che si trovano nel pesce o anche nelle noci.

Cosa mangiare durante gli allenamenti

Quando vi allenate non dovete certo pensare che bisogna fare il digiuno. Questo sarebbe un grossissimo errore che potrebbe portarvi ad una eccessiva debolezza. Per avere dunque la giusta energia dovrete innanzitutto fare una buona colazione, il pasto probabilmente più importante per una persona che gioca a basket. Latte o yogurt sono la giusta soluzione visto il quantitativo di amminoacidi essenziali e anche grassi, così come della frutta fresca o anche marmellata. In caso di allenamenti pomeridiani, è bene ricordarvi che anche il pranzo ha la sua importanza da un punto di vista nutritivo. Carne e pesce sono ricche di proteine che vanno a dare vigore ai muscoli, meglio se abbinate con dell’insalata, fonte di vitamine e minerali. Senza trascurare la frutta a fine pasto da cui si ricavano zuccheri semplici e vitamine essenziali. Il tutto ricordando che non dovete mai abusare di condimenti come sale e olio che potrebbero essere deleteri soprattutto per la linea e quindi potrebbero far calare il tono delle vostre gare.

Cosa mangiare prima di una partita?

Ma grossa attenzione un cestista deve farla nel momento in cui si prepara ad affrontare una determinata gara. L’obiettivo principale non può che essere quello di mantenere idonei livelli di glucosio all’interno del sangue. Innanzitutto bisogna fare in modo da consumare per lo più riso o pasta integrale che hanno un apporto calorico ridotto. Dunque ci si potrà allenare senza problemi e soprattutto senza pesantezze di stomaco. Meglio se abbinati con delle verdure, del sugo leggero e un cucchiaino di olio extravergine d’oliva. Per quanto concerne il secondo sarebbe bene che mangiaste del pesce, fonte di grassi polinsaturi che fanno funzionare nel modo migliore le cellule non solo del tessuto muscolare fisiologico. Oltre a dover considerare un contorno a base di verdure che possono essere perfettamente abbinate con del pane in maniera tale da avere a disposizione tutti quei nutrienti fondamentali per assumere sali minerali.

Cosa assumere dopo la gara

Se pensate alla dieta di un cestista il pensiero non deve andare solo a quello che consuma quando si siede a tavola. Nella sua dieta infatti rientrano anche i prodotti che vengono assunti nel corso della partita. Infatti una regola fondamentale per chi gioca a basket, e in generale per tutti gli sportivi, è quella di reintegrare tutti i liquidi che si perdono attraverso la sudorazione. Le bevande idrosaline possono diventare la vostra soluzione migliore soprattutto quando siete in pausa tra il primo e il secondo tempo o anche durante i time-out. Da abbinare a questo tipo di bevande che ridanno quell’energia fondamentale per affrontare lo sforzo, è consigliabile l’utilizzo di integratori a base di amminoacidi ramificati, quelli che scientificamente sono noti come BCAA. Questi sono essenziali per lo sviluppo muscolare e soprattutto per fare in modo che i muscoli non risentano degli sforzi durante la partita. Infatti dovete ricordare che i BCAA sono necessari per il trofismo muscolare e per favorire quei processi plastici che avvengono durante la partita di basket.

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Nutrizionista Rossi

Nutrizionista Rossi

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.