Dieta drastica Planck: perdi fino a 9 kili i 2 settimane

Dieta drastica Planck: perdi fino a 9 kili i 2 settimane

La dieta Planck per dimagrire tanto e velocemente

La dieta Planck è un regime alimentare che prende il nome dal suo ideatore, Max Karl Ernst Ludwig Planck. Si tratta di una dieta che consente di perdere peso in sole due settimane e che a differenza di tante diete che promettono risultati miracolosi, si basa su regole nutrizionali. Si tratta però di una dieta drastica e veloce che non è adatta a tutti.

La dieta Planck ha infatti molti punti deboli, che la rendono poco accessibile alle persone di salute più cagionevole. Per fare un esempio l’apporto di carboidrati è minimo, e nel complesso la dieta è molto sbilanciata e limita l’assunzione di fibre e vitamine.

Dieta drastica 2017: dieta rapida per dimagrire 4 kg in 7 giorni

La dieta Planck è però una dieta che attrae tutti coloro che desiderano perdere peso in fretta: si parla infatti di risultati che possono arrivare fino a 9 kili in meno in sole due settimane. È questo il motivo che ha reso popolare la dieta Planck, ma il menù da seguire è piuttosto ripetitivo e poco benefico per la salute dell’organismo.

Si tratta infatti di una dieta d’urto e che non prevede alcuna fase di mantenimento, che consenta di rimanere in linea. Perciò i kili persi vengono normalmente ripresi in poco tempo. È consigliabile quindi valutare con cautela i pro e i contro prima di iniziarla. Ma vediamo un esempio di menù per dimagrire velocemente con la dieta Planck.

Esempio di menù dieta in sette giorni

Riportiamo di seguito un esempio di menù settimanale della dieta drastica Planck.

Lunedì:
Colazione: caffè senza zucchero.
Pranzo: due uova sode con contorno di spinaci (con poco sale).
Cena: una bistecca o in alternativa tre fette di arrosto con contorno di insalata verde e sedano.

Martedì:
Colazione: caffè amaro e un panino.
Pranzo: una bistecca con contorno di insalata verde e un frutto a scelta.
Cena: prosciutto cotto.

Mercoledì:
Colazione: caffè amaro e un panino.
Pranzo: due uova sode con contorno di insalata verde e pomodori.
Cena: prosciutto cotto con contorno di insalata verde.

Giovedì:
Colazione: caffè amaro e un panino.
Pranzo: un uovo sodo con contorno di carote (cotte o crude) e del formaggio svizzero.
Cena: frutta a scelta e yogurt naturale.

Venerdì:
Colazione: caffè amaro e un panino.
Pranzo: pesce lesso con contorno di pomodori.
Cena: bistecca con contorno di insalata verde.

Sabato:
Colazione: caffè amaro e un panino
Pranzo: pollo cotto alla griglia
Cena: due uova sode con contorno di carote (cotte o crude).

Domenica
Colazione: the con limone.
Pranzo: una bistecca cotta alla griglia, frutta a scelta.
Cena: qualsiasi cosa si desideri mangiare.

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Nutrizionista Sofia Favaretto

Nutrizionista Sofia Favaretto

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.