Dieta del Supermetabolismo: come perdere fino a 10kg in 3 semplici step

Dieta mediterranea: cos’è e perché sceglierla

Spesso essere a dieta viene inteso come una sorta di punizione, in cui, per perdere peso, si è costretti a mangiare solo i classici alimenti dietetici (di solito tristi, noiosi e poco appetitosi). Ma cosa penseresti se ti dicessimo che per tornare in forma non è necessario fare la fame, ma è sufficiente seguire la dieta del supermetabolismo in cui non serve patire di stenti e consumare solo insalata? Continua a leggere l’articolo per capire di cosa si tratta!

Dieta Supermetabolismo Come Funziona?

L’ideatrice di questo particolare regime alimentare è Haylie Pomroy che nel libro La Dieta del supermetabolismo – mangia di più, perdi più chili, dà una serie di suggerimenti per imparare a nutrirsi nel modo corretto, soddisfacendo il palato, la mente e perdendo realmente kg. Vediamo come funziona!

Per il funzionamento della dieta del supermetabolismo è necessario seguire la suddivisione settimanale in 3 fasi, per una durata complessiva di quattro settimane.

I punti vincenti del regime alimentare sono i seguenti:

  • riscoprire il piacere di mangiare, è fondamentale godersi il cibo anche quando si cede alle tentazioni;
  • ingannare un meccanismo metabolico inceppato, situazione in cui si ritrovano molte persone che, a causa di diete troppo restrittive, non dimagriscono più, facendo sì che divenga vivo;
  • consumare grasso e non muscoli prestando attenzione allo stato di salute di fegato, che produce la carnitina,carbossilico che brucia il grasso e tiroide, che aiuta a bruciare ma può anche rallentare il metabolismo.

Dieta del Supermetabolismo Ricette e Menù

La settimana nelle dieta del supermetabolismo è divisa in 3 step:

1. Fase di allentamento o glicemica (2 giorni, lunedì e martedì)

In questo primo step l’organismo ha la necessità di rilassarsi. Si prediligono i carboidrati a medio-basso indice glicemico, una discreta quantità di proteine e pochi grassi.

Attenzione che non è contemplato il frumento, dunque nella dieta del supermetabolismo ricette e menù che prevedono pasta pane di frumento sono banditi. Al contrario via libera a riso, avena e quinoa integrali.

Dunque: 3 pasti ricchi di carboidrati complessi, poche proteine (tacchino, pesce e manza magro) e pochi grassi (attenzione ai condimenti!).

Importante l’attività fisica che, nella prima fase, dev’essere di tipo aerobico, come corsa, step, cyclette o camminata, così da usare al meglio gli zuccheri dei carboidrati ingeriti.

2. Fase di sviluppo della massa muscolare (2 giorni, mercoledì e giovedì)

Si passa alla seconda parte della dieta dimagrante, in cui l’obiettivo è sbloccare il grasso accumulato e sviluppare la massa muscolare. Si avranno quindi pasti proteici, ricchi di verdura e poveri di grassi e carboidrati.

Dunque: 3 pasti a base di proteine magre (manzo magro, carne bianca, sogliola, merluzzo, frittata di albumi) con verdure poco glicemiche e alcalinizzanti (verdure a foglia verde, broccoli e cavoli), no a cereali, grassi e latticini.

Anche in questo caso è fondamentale l’attività fisica, che tuttavia dev’essere di tipo anaerobico, quindi svolto in sala pesi.

3. Fase per liberare la combustione (3 giorni, venerdì, sabato e domenica)

Ultimo step della dieta del supermetabolismo, in cui i cibi concessi sono grassi sani (pesce azzurro, frutta secca, semi), legumi, frutta dal basso indice glicemico (frutti rossi, pompelmo), pochi carboidrati e proteine.

Per quanto concerne il movimento, l’allenamento è all’insegna del relax con sessioni di yoga o massaggi drenanti.

Dieta del Supermetabolismo: regole da seguire

Oltre a seguire in modo certosino i tre step precedentemente spiegati, per fare in modo che la dieta del supermetabolismo funzioni è necessario seguire anche queste 5 regole:

  • fare colazione 30 minuti dopo il risveglio poiché il primo pasto della giornata è il più attivo sul funzionamento del metabolismo;
  • mangiare ogni tre-quattro ore per un totale di 5 pasti giornalieri;
  • bere almeno 30 ml di acqua per ogni chilo di peso corporeo: ad esempio una persona che pesa 65 kg dovrebbe bere circa 2l d’acqua;
  • consumare alimenti di provenienza biologica, senza nitriti né nitrati;
  • eliminare caffè, frumento, mais, soia, zuccheri raffinati, spremute, alcol, dolcificanti e cibi light.
Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Admin

Admin

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.