Dieta per colesterolo alto

Dieta per diabetici: le informazioni più importanti

Per rimanere in salute e contemporaneamente dimagrire ed abbassare i valori di colesterolo, vi basterà seguire la dieta che presentiamo in questo articolo, che risulta molto semplice da seguire con risultati quasi immediati!

Le indicazioni che stiamo per darvi sono solamente per scopo informativo e non vanno considerate come sostituzioni a pareri di tipo medico.

Che cosa causa il colesterolo alto?

Il colesterolo viene principalmente prodotto dal nostro organismo ed in parte assunto tramite quel che mangiamo. Non è altro che una molecola che troviamo nel sangue, è possibile trovarlo come colesterolo “buono” (HDL) oppure colesterolo “cattivo”.

Quel che comporta il colesterolo alto sono alti fattori di rischio per quanto riguarda le malattie cardiovascolari, sia in grandi che piccini, oltre ad essere caratterizzato anche geneticamente, quindi bisogna prestare attenzione anche per quanto riguarda i più piccoli. Il colesterolo cattivo nel sangue ha dei valori di norma compresi tra 150 mg e 200 mg, a lungo andare un elevato valore di questo tipo di colesterolo provoca anche altre patologie come il diabete.

Come combatterlo? tramite una dieta personalizzata!

Il modo migliore per prevenire il colesterolo alto è sicuramente la prevenzione, ed il miglior modo per prevenire tutto questo è sicuramente tramite una dieta personalizzata per colesterolo alto e sopratutto andando a diminuire i valori del colesterolo cattivo LDL.

La dieta si basa su tre punti fondamentali:

  • normalizzazione del proprio peso corporeo;
  • bassa assunzione di grassi saturi;
  • assunzione di alimenti con effetto ipocolesterolemizzante.

Quindi si va ad aumentare la quantità di colesterolo buono presente nel nostro organismo, andando a diminuire la quantità di colesterolo dannoso, questa tipologia di dieta inoltre permette anche di perdere peso, oltre che essere in salute, un’attività fisica regolare aiuta sicuramente a star bene e a smaltire il colesterolo cattivo.

Anche le cattive abitudini possono far aumentare i valori del colesterolo dannoso a discapito della salute del nostro organismo, come ad esempio il fumo, che diminuisce la presenza di colesterolo HDL, ma anche l’alcol gioca il suo ruolo negativo che di certo non ci fa stare in forma ed in salute.

Cosa mangiare per combattere il colesterolo alto

– Colazione: cereali integrali, fette biscottate, latte parzialmente scremato, marmellata

– Spuntini: yogurt magro, mele, banane ed altri frutti.

– Pranzo: 70-80 g pasta, riso, condimenti di verdure

– Cena: pesce o pollo con verdure e ortaggi vari

Queste sono solo delle linee guida generali ed una dieta generale da seguire, di seguito un elenco di alimenti consigliati e di alimenti che sono assolutamente da evitare, per questo tipo di dieta per il colesterolo alto.

Gli alimenti da evitare seguendo la dieta per il colesterolo alto

Ecco gli alimenti assolutamente da evitare:

grassi animali, frattaglie, insaccati parti grasse delle carni, latte intero, maionese e altre salse, superalcolici.

Alimenti da assumere con moderazione:

– Molluschi e crostacei: 1 volta a settimana
– prodotti con uova massimo 2 alla settimana.
vino in minime quantità

Mentre gli alimenti consigliati li potete trovare tranquillamente nella lista creata sopra per quanto riguarda la dieta a colesterolo alto.

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Nutrizionista Rossi

Nutrizionista Rossi

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.