Dieta e alimentazione per zumba

Dieta e alimentazione per la zumba

Lo Zumba Fitness è una delle attività sportive più popolari del momento. E’ nata grazie da un’ idea geniale di Beto Perez ed è ormai famosissima in tutto il mondo. Quello che la rende speciale è il suo essere un misto tra fitness e salsa cubana: tutto questo la rende un’attività divertente e molto efficace per rassodare e dimagrire.
Una sola lezione di questa disciplina, inoltre, porta ad un dispendio energetico molto importante (potreste arrivare a perdere in una volta fino a 800 kcal) .
Praticare un’attività fisica di questo tipo con costanza è sicuramente il miglior modo per tenersi in salute e per raggiungere risultati nel vostro percorso di dimagrimento/tonificazione.
Come tutti sanno, però, esercizio e alimentazione devono sempre andare a braccetto se si vuole ottenere un risultato eccellente e duraturo.
Certamente per qualsiasi tipo di dieta specifica, sia di corta che di lunga durata, è sempre fondamentale rivolgersi a uno specialista del campo ma noi cercheremo di darvi qualche linea guida che possa darvi un’idea orientativa del tipo di alimentazione da seguire e anche una ricetta sfiziosa ma sana che potrete preparare quando vi verrà qualche voglia.

Cosa mangiare se si pratica Zumba

Se siete degli appassionati di zumba la vostra alimentazione deve fornirvi le adeguate fonti energetiche, prima dell’allenamento e anche dopo, per velocizzare il recupero.
Non puntate quindi su quelle diete che vi fanno quasi digiunare promettendo un dimagrimento istantaneo (potrebbero fare molto male al vostro corpo, soprattutto se vi allenate con questa attività) e non eliminate mai completamente dalla vostra dieta un nutriente.
Optate invece per assumere la giusta quantità calorica per la vostra altezza e la vostra età da distribuire in almeno 5 pasti giornalieri.
Sulla vostra tavola non potranno mai mancare né i classici macroelementi nutritivi né i microelementi: gli omega3 (che trovate nel pesce), gli antiossidanti (che trovate nella verdura ma anche, e forse principalmente, nel cacao) e la frutta secca.
Attenzione, invece, agli alcolici! Non dovete esagerare con vino e birra perché non vi aiuteranno a dimagrire, anzi, rischieranno proprio di rovinare il vostro percorso di dieta. Per quanto riguarda i superalcolici, poi, li eliminerei proprio del tutto.
Non esagerate neanche con le proteine: possono creare squilibri e creare un certo gonfiore e ritenzione idrica.
Infine il mio consiglio, quasi scontato ma fondamentale, è quello di bere tanta acqua perché quest’attività, l’avrete notato, vi fa sudare moltissimo.

Alimentazione e zumba: i pasti da rispettare

Per tenervi in forze e non appesantirvi durante tutto il giorno, in vista della sessione serale di zumba vi consiglierei di strutturare i vostri pasti in modo equilibrato. Iniziate la giornata con una bella colazione: un caffè se volete (meglio d’orzo che normale) e dei carboidrati con della frutta che vi diano lo sprint necessario. Per esempio, dunque, potete prepararvi due fette di pane in cassetta o due fette biscottate non zuccherate con un velo di marmellata di frutta, i frutti di bosco sarebbero molto indicati.
Optate, poi, per un pranzo abbastanza leggero, ma comunque completo, verso mezzogiorno/l’una: potete cucinare circa 60-70 g di riso o pasta (meglio se integrali) in bianco, al pomodoro o con un bel sugo di verdura e accanto non fa mai male una sana e abbondante insalata.
Per quanto riguarda la sera direi che vi potete concedere delle proteine: magari una fetta di carne bianca o 100 grammi di affettato, sempre con contorno di verdure. Ricordatevi di creare il vostro contorno con più colori possibile (rosso=pomodoro, viola= melanzane, arancione= carote etc.): in questo modo, infatti, vi assicurerete di procurarvi tutte le vitamine e i sali minerali necessari all’organismo perché funzioni al meglio delle sue possibilità.
Non dimenticate, infine, di spezzare la fame a metà mattina e a metà pomeriggio con uno snack sano (un frutto, una barretta integrale, uno yogurt) è meglio, infatti, fare tanti piccoli pasti piuttosto che abbuffarsi una sola volta: questo permetterà al vostro metabolismo di lavorare meglio e di conseguenza dimagrirete più in fretta e in modo sano.

Esempio di ricetta dietetica per chi pratica la Zumba: Biscotti vegan allo zenzero

Come abbiamo detto, questa dieta deve puntare sì a farvi perdere peso, ma non facendovi morire di fame: dovete magiare le giuste quantità di tutti gli alimenti e ogni tanto vi potete anche togliere qualche sfizio.
Eccovi qui allora una ricetta che farà per voi quando avrete voglia di una coccola dolce (e non sgarrerete neanche troppo dalla dieta):
Ingredienti: 250 gr di farina, olio di semi di girasole, 60 gr di zucchero di canna,1 cucchiaino di bicarbonato, uno di cannella e uno di zenzero tritato, mezzo bicchiere circa di latte di soia, 1 pizzico di sale.
Preparazione:
Setacciate la farina e aggiungete il bicarbonato, lo zucchero, il sale, la cannella e lo zenzero. Aggiungete, a questo punto, l’olio e il latte un po’ alla volta e quindi impastate bene. Quando avrete ottenuto un impasto perfettamente liscio e omogeneo, fatelo riposare in frigo per mezz’ora avvolto nella pellicola.
Dunque stendete con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia di mezzo centimetro e date forma ai biscotti, poneteli su una placca da forno e cuocete per 20 minuti, fino a renderli dorati ed ecco fatto! I vostri dolcetti sono pronti!

Le basi dell’alimentazione per gli sportivi

Che voi facciate zumba o qualsiasi altra attività fisica, amatoriale o agonistica, è fondamentale la scelta di una dieta appropriata, che soddisfi il fabbisogno energetico e permetta al colpo di mantenere il giusto equilibrio.
I carboidrati rappresentano, sicuramente, il carburante numero 1, in quanto sono utilizzati dal tessuto muscolare soprattutto durante un tipo di allenamento intenso e di lunga durata. Se non forniamo al nostro corpo un adeguato apporto calorico tramite i carboidrati complessi, esso dovrà sopperire alla mancanza utilizzando i grassi di deposito e le proteine tissutali.
Attenzione, però, il fabbisogno energetico di cui necessitate non è sempre uguale per tutti: esso, infatti, dipende dalle durata dell’attività fisica, dalla sua intensità e dalla quantità iniziale di carboidrati immagazzinati nel muscolo.
Soprattutto per quanto riguarda gli sportivi di un certo livello, i carboidrati complessi devono costituire la porzione principale della dieta, poiché le proteine sono necessarie solamente per quanto riguarda il rinnovamento e l’aumento del tessuto muscolare.
Cereali integrali, legumi, semi, frutta e verdura sono anch’essi alimenti importantissimi se non fondamentali.

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Nutrizionista Rossi

Nutrizionista Rossi

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.