Curcumina

Che cos’è la curcumina? Come si usa per dimagrire? Benefici e controindicazioni

La curcumina è un pigmento di origine vegetale di intensa colorazione giallo-arancio che si trova in quantità nelle radici di specie diverse di curcuma, in particolar modo nella Curcuma Longa nota anche come Curcuma Domestica. Vi starete chiedendo quale sia la differenza tra curcumina e curcuma? La curcumina è niente meno che il principio attivo della curcuma che fa parte della famiglia dei curcuminoidi lineari; la curcuma contiene grosso modo il 2-6% di curcuminoidi, di cui l’80%
Ampiamente utilizzata in cucina, le sue molteplici proprietà la rendono un ottimo supplemento alimentare che non dovrebbe mai mancare in una dieta equilibrata, in particolare nelle diete ipocaloriche, dimagranti e dello sportivo. Forte dei suoi numerosi benefici, la curcumina trova inoltre largo impiego sia nell’industria alimentare sia in quella cosmetica.

Nello specifico le azioni svolte dalla curcumina possono riassumersi in:

  • antinfiammatoria: agisce come analgesico riducendo i processi infiammatori in atto, tanto che la sua efficacia è stata verificata in soggetti affetti da artrite reumatoide
  • antiossidante: il pigmento contrasta l’azione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare.
  • anti- tumorale: la curcumina favorisce l’inibizione dell’attività di enzimi coinvolti nello sviluppo del cancro
  • dietetica e dimagrante: inserita nella dieta alimentare favorisce il dimagrimento e la perdita di massa grassa

L’integratore alimentare dimagrante per eccellenza

La curcumina si annovera tra i più efficaci integratori alimentari nelle diete dimagranti poiché, grazie a diversi meccanismi di azione, aiuta la perdita di peso e favorisce il drenaggio dei liquidi in eccesso che, come ben saprete, sono responsabili di due grandi nemici: gli inestetismi e la cellulite. Associata a una corretta ed equilibrata dieta, la curcumina svolge innanzitutto un’attività brucia grassi poiché agisce sulle cellule adipose e stimola l’organismo ad utilizzare i grassi di riserva che sono stati immagazzinati.
In secondo luogo essa stimola l’attività epatica favorendo il metabolismo dei grassi che sono assunti con la regolare alimentazione.
Questo integratore favorisce i processi di digestione e interviene nella regolazione dell’attività intestinale: in tal modo si riducono i fenomeni di fermentazione e gonfiore addominale e il risultato sarà una pancia piatta e sana. Intervenendo inoltre sul drenaggio dei liquidi, è un ottimo coadiuvante per la perdita di peso.
Beneficio importante e fondamentale per chi segue una dieta ipocalorica e in regime dimagrante è l’azione della curcumina nel regolare il senso di sazietà attraverso un meccanismo di controllo glicemico: si evitano così attacchi di fame che rovinerebbe la vostra dieta.

La curcumina tra sport e dieta

La curcumina non dovrebbe mai mancare nella dieta dello sportivo. Come ampiamente spiegato essa è un ottimo attivatore metabolico da un lato e dall’altro è un pigmento che interviene nella riduzione dei processi infiammatori e nell’attivazione delle risposte immunitarie del nostro sportivo.

Dosi di assunzione: posologia

L’emivita della curcumina somministrata per via orale varia dalle due alle otto ore, pertanto affinché la sua attività di integratore sia efficace, vi consiglio di assumermene dalle 3 alle 4 durante la giornata con dosaggio variabile dai 400 agli 800 mg. Vi raccomando di leggere attentamente il foglietto illustrativo e la posologia: dal momento che la concentrazione degli ingrediente è variabile a seconda dello specifico prodotto acquistato, la dose di assunzione potrebbe variare.

Modalità di somministrazione

E’ preferibile che assumiate la curcumina a stomaco pieno e, per aumentarne l’assorbimento a livello intestinale, associatela a piperina o bromelina; potete trovare in commercio pillole e capsule già complete di entrambe le componenti.

Opinioni: utilizzatori soddisfatti

Gli utilizzatori di Curcumina si dicono estremamente soddisfatti di questo integratore : riferiscono riduzione del senso di fame che li aiuta nel seguire una dieta alimentare ipocalorica e diminuzione del gonfiore addominale. Diversi clienti riferiscono di aver ottenuto una perdita di peso dopo aver inserito l’uso di curcumina nella dieta giornaliera, con ottimo beneficio anche a livello di transito intestinale, riduzione dell’infiammazione e della ritenzione idrica. Come già riportato, altri consumatori di curcumina vi invitano a leggere la posologia del prodotto che andrete ad acquistare, variando la concentrazione di integratore presente.

Interazioni, effetti indesiderati e controindicazioni

Gli Studi clinici effettuati non hanno mostrato effetti tossici. In rari casi si sono manifestati nausea e diarrea in forma molto lieve. In un numero irrisorio di pazienti sono stati riportati lieve dolorabilità epigastrica e ipertransaminasenia transitoria. I casi in cui dovete evitare l’assunzione di curcumina si limitano a ipersensibilità al principio attivo, alla litiasi biliare e patologie che comportano ostruzione delle vie biliari.

Quali farmaci o alimenti possono modificare l’effetto di curcumina e curcuminoidi? In caso di terapia con farmaci chemioterapici, antiaggreganti (plavix o aspirinetta o cardioaspirina) e anticoagulanti orali (coumadin o sintrom) è bene che consultiate il vostro specialista di fiducia prima di assumere curcumina vista la documentata interazione dell’integratore con queste categorie di farmaci. Una particolare attenzione si richiede anche nei casi di reflusso gastroesofageo e ulcera gastrica.

Curcumina : acquisto e prezzo

Potete acquistare la curcumina in capsule o compresse in farmacia, parafarmacia o direttamente online su siti come il noto amazon. Potete acquistare direttamente la curcumina in prodotti associati a bromelina o piperina: sono disponibili confezioni da 60 o 100 o più compresse con un prezzo medio che oscilla dai €15 a €20. Sono disponibilit anche confezioni da 200 o 300 compresse e capsule che vi faranno risparmiare e che potrete andare avanti ad utilizzare a lunga. Una seconda possibilità di assunzione è la polvere di curcuma, acquistabile per pochi euro anche nei supermercati o negozi biologi o online, utilizzabili in cucina e per la preparazione di bevande.
In ultimo può essere utilizzata anche la radice fresca della curcuma che può essere grattugiata sui vostri piatti in tavola dando così tutti i benefici di cui vi ho parlato sopra.

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Nutrizionista Rossi

Nutrizionista Rossi

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.