Curcuma

Se siete degli amanti dell’attività fisica, tenete particolarmente alla cura del vostro corpo o comunque vorreste rimanere più in forma senza troppi sforzi, questo articolo fa per voi. Oggi, infatti, andrò a parlarvi di uno dei più importanti ed efficaci integratori alimentari volti al dimagrimento: la curcuma.

Che cos’è la curcuma?

La curcuma è una pianta erbacea delle Zingiberacee coltivata nell’Asia tropicale, dalla quale si ricava una sorta di fecola di colore giallo.
Questa spezia viene anche considerata, ormai da molto tempo, un vero e proprio farmaco naturale; infatti è strepitosa la quantità di proprietà che possiede. Insomma, possiamo dire che la curcuma è un vero e proprio toccasana per il nostro organismo!

Le proprietà della curcuma sono molteplici e portano moltissimi benefici al nostro organismo poichè contribuisce al dimagrimento se integrato in un programma dietetico sano ed equilibrato, è un ottimo antinfiammatorio, antibatterico e antivirale; possiede proprietà analgesiche ed antidolorifiche, antiossidanti, antitumorali, cicatrizzanti e disinfettanti. La curcuma è un’ottimo epotoprotettore, accelera il metabolismo e favorisce la digestione, contrasta il colesterolo e previene il diabete, rinforza il sistema immunitario infine sostiene e protegge l’intero apparato circolatorio.

Oggi però andrò a parlarvi della curcuma come integratore alimentare; infatti questa spezia possiede la vitamina B6 che aiuta il funzionamento nel metabolismo, e che aiuti a dimagrire è scientificamente provato, infatti aiuta il metabolismo a bruciare i grassi, favorisce la digestione e attenua il senso di fame; ovviamente però tutto questo è possibile solo se la curcuma viene abbinata ad una alimentazione corretta e uno stile di vita sano.

La curcuma fa dimagrire?

La cosiddetta “regina delle spezie” è amata da tutti i medici e i nutrizionisti, questo perché diversi studi hanno dimostrato che la curcuma contiene dei principi attivi in grado di aiutare il metabolismo a bruciare più velocemente i grassi e, di conseguenza, eliminare i chili di troppo.
E’ infatti proprio la curcumina (il principio attivo, estratto dalla radice della pianta della curcuma, dove sono contenuti tutti i principali nutrienti) che agisce su tutti i processi metabolici migliorandone il funzionamento, così da prevenire e contrastare l’obesità e il sovrappeso.

Se vi state chiedendo perché proprio questa spezia e non un’altra, la risposta è molto facile… infatti la curcuma agisce colpendo la radice del problema, ovvero tocca le cellule adipose eliminando quindi anche il grasso che apparentemente sembrerebbe impossibile togliere.
Ovviamente per vedere dei risultati è necessario assumere questo alimento con una certa costanza, solo così potrete rendervi conto che è davvero in grado di stimolare gli adipociti, cellule che accumulano grasso, a rilasciare adiponectina, un’importante molecola che ha la funzione di stimolare l’organismo a liberare il grasso accumulato e usarlo per produrre energia utile al corpo.
Questo processo, come vi ho già accennato, fa in modo che la curcuma bruci tutte le riserve di grasso.

Le proprietà dimagranti della curcuma

La curcuma ha, inoltre, un’altra proprietà interessante da conoscere e utilizzare; infatti può dare dei benefici anche usata esternamente, sul corpo, per migliorare il drenaggio dei liquidi e la circolazione. Si possono fare degli impacchi su quelle zone del corpo in cui si siano formati degli antipatici cuscinetti di grasso oppure di cellulite; per gli impacchi, si procede preparando una specie di crema spalmabile mescolando la curcuma con dell’acqua in quantità adeguata, affinché si possa ottenere una crema dalla giusta consistenza che andrà applicata e, successivamente, risciacquata dopo alcuni minuti. Inoltre, poiché la perossidazione mediata dai radicali liberi dei lipidi di membrana e il danno ossidativo del DNA e delle proteine sono associate ad una vasta serie di complicazioni patologiche croniche come cancro, arteriosclerosi e malattie neurodegenerative, si pensa che la curcumina svolga un ruolo vitale contro queste condizioni patologiche. Questo si deduce in base al fatto che l’infiammazione è strettamente legata alla formazione del tumore, mentre la curcumina, grazie alla sua potente proprietà antinfiammatoria, è oggi utilizzata per esercitare effetti con funzione preventiva rispetto alla carcinogenesi.

Quindi, negli ultimi decenni, sono state investite importanti somme di denaro per effettuare ricerche approfondite legate alle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie della curcumina. Tutto ciò è volto a verificare le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie che costituiscono i due meccanismi principali in grado di spiegare la maggior parte degli effetti della curcumina, sulle varie condizioni patologiche che possono affliggere il corpo. La curcumina ha dimostrato di migliorare i marcatori sistemici dello stress ossidativo, spesso implicato in molte malattie croniche e i nei loro processi patologici, strettamente correlati a quelli dell’infiammazione, in quanto uno può essere facilmente indotto dall’altro. Infatti, è noto che le cellule infiammatorie liberino un numero di cellule reattive nel sito di infiammazione che porta allo stress ossidativo, il che dimostra la relazione tra lo stress ossidativo e l’infiammazione, che possono essere attenuate grazie alle proprietà officinali della curcumina.

Ricapitolando

Avrete capito che la curcuma aiuta il vostro processo di dimagrimento, ma è importante che capiate quali sono le sue proprietà:

  • Previene il diabete, problematica molto presente che tende a procurare problemi di sovrappeso e obesità.
  • Brucia i grassi, riuscendo così a snellire anche i punti più antipatici.
  • Depura l’organismo, cosa davvero molto importante per dimagrire ma che spesso viene sottovalutata; infatti la curcuma sostiene il fegato durante il processo di depurazione del corpo, aiutandolo ad espellere i grassi in eccesso, oltre a prevenire eventuali malattie.
  • Fornisce il senso di sazietà, problema contro il quale ognuno di noi combatte da sempre. Fare la dieta non deve di certo essere un trauma… è importante mangiare sano ma allo stesso tempo è anche importante alzarsi da tavola a stomaco pieno, ecco perché prevenire la fame è un ottimo strumento per non ingrassare.
  • Controlla il glucosio, attività essenziale perché migliora la digestione degli zuccheri ingeriti.
  • Favorisce la digestione, cosa basilare per perdere peso e non recuperarlo più.
  • Drena i liquidi in eccesso, attività importantissima per prevenire malattie e mantenere una perfetta forma fisica, infatti è proprio il ristagno dei liquidi nel corpo a portare la peggior nemica delle donne: la cellulite!
  • Elimina il gonfiore addominale, aiutando ad ottenere la pancia piatta che in molti desiderano.

Quanta curcuma bisogna assumere?

Ma quanta curcuma è bene assumere? E’ vero che questa spezia porta tantissimi benefici, ma l’esagerazione fa sempre male! Ecco perché vi consiglio di consumare dai 2 ai 3/4 cucchiaini di curcuma al giorno e non di più. Potete assumerla in ogni momento della giornata, anche se secondo me dopo i pasti sarebbe l’ideale. Ovviamente se preferite utilizzare la radice fresca, è bene che ne assumiate 2 o 3 pezzi al giorno in quanto è meno concentrata rispetto alla polvere. Un altro consiglio che posso darvi è di abbinare la curcuma ad alimenti che ne aumentino la biodisponibilità, come il pepe nero, il quale aiuta l’organismo ad assorbire tutte le proprietà benefiche.

Un ulteriore accorgimento che vi consiglio è di chiudere alla perfezione la radice, solo così riuscirete a conservarla; perciò tagliatatela e riponetela in frigorifero all’interno di un sacchetto per alimenti o in un vasetto di vetro, così’ non si rovinerà.

Qualora vogliate sfruttare le proprietà della curcuma per dimagrire, avete la possibilità di inserirla nella vostra dieta oppure di assumerla sotto forma di integratori alimentari, venduti in tutte le farmacie italiane ma anche con la possibilità di essere acquistati online. All’interno della dieta abituale, questa spezia andrà usata con costanza e nelle dosi opportune, per evitare di incorrere in effetti collaterali sgraditi, quali difficoltà metaboliche e difficoltà nella digestione degli alimenti. La quantità di curcuma in polvere da assumere quotidianamente è mediamente di uno-due cucchiaini; se deciderete di usare la radice fresca, invece, dovrete necessariamente tener conto del fatto che è meno concentrata rispetto alla polvere, dunque occorrerà aumentare la quantità di spezia da consumare. Secondo le vostre preferenze, potrete utilizzarla aggiungendola ad alimenti solidi, oppure mescolata ai liquidi.

Potrete consumarla liberamente, durante i pasti principali oppure a colazione o in uno spuntino. Per favorire un maggiore assorbimento da parte dell’organismo, sarebbe ideale assumerla insieme ad un pizzico di pepe nero oppure con un cucchiaino di una sostanza grassa, come l’olio extra vergine di oliva. Utilizzarla cruda oppure aggiunta ai cibi a fine cottura, consentirà che la curcuma mantenga inalterate le sue proprietà. Questa spezia dal sapore pungente è stata introdotta da poco tempo nella cucina occidentale, motivo per cui occorrerà un po’ di fantasia e qualche indicazione per capire come inserirla nella vostra alimentazione abituale; si presta, in ogni caso, a molti, semplici usi: per arricchire, anche con il suo colore, la pasta o il riso, aggiunta alle salse per insaporirle, agli estratti di verdure, per aromatizzare l’olio che usate per condire, per preparare tisane e bevande come il famoso Golden Milk, a base di curcuma, miele, olio di mandorle e latte, che vanta straordinarie proprietà digestive e depurative.

Ciascuno di voi, insomma, la userà nel modo che sarà più congeniale ai propri gusti. Per chi non voglia correre il rischio di sbagliare nelle quantità di spezia da consumare, oppure preferisca avere la certezza di assumere sempre la giusta quantità di principio attivo, o ancora, avendo assaggiato la curcuma, non ne abbia gradito il sapore, esiste la possibilità di ricorrere agli integratori presenti sul mercato; in questo caso, sarà opportuno sentire il parere di un esperto che possa consigliare in quali dosi utilizzare il prodotto.

Ricette dietetiche a base di curcuma

I gusti son gusti e mentre a molte persone potrebbe piacere così’ com’è, altre potrebbero ritenere il sapore della curcuma un po’ sgradevole, in quanto vi ricordo che è una spezia utilizzata per lo più in India e il suo sapore è molto simile a quello dello zenzero. Ecco perché ho pensato di darvi qualche ricetta gustosa che potrebbe fare al caso vostro:

Risotto alla curcuma:

  • 1 porro o 1 cipolla
  • 350 gr di riso
  • 1 litro d’acqua
  • 1,5 litri di brodo vegetale
  • panna classica o vegetale
  • 1 cucchiaio abbondante di curcuma biologica
  • Pepe nero

Preparate il soffritto in una padella con il porro e l’olio, poi versate il riso e lasciatelo rosolare per qualche minuto. Prendete il brodo vegetale preparato in precedenza e mettetelo nella padella; il tutto deve cuocere per circa 1 ora. Ora aggiungete la panna e infine la curcuma e un pizzico di pepe.

Patate alla curcuma:

  • 250 gr di patate
  • 1 cipolla
  • 1 cucchiaino di curcuma bio
  • olio extravergine di oliva
  • Pepe nero

Tagliate finemente la cipolla e mettetela in padella con dell’olio extravergine. Una volta che la cipolla sarà dorata, aggiungete le patate tagliate a cubetti e mezzo bicchiere d’acqua circa; coprite la padella con il coperchio e lasciate cuocere per circa 20 minuti. Una volta che le patate sono cotte, fatele rosolare un pò e aggiungete pepe, curcuma e se volete anche un pizzico di peperoncino.

Pancake di patate e curcuma:

  • 400 gr patate
  • 60 gr di farina di integrale
  • 2 uova
  • Prezzemolo
  • Sale e pepe
  • 2 cucchiaini di curcuma in polvere
  • Olio extravergine d’oliva
  • 1 cipolla

Grattugiate delle patate e aggiungete farina, uova e prezzemolo, poi mescolate bene; successivamente aggiungete la curcuma, sale e pepe.
Rivestite una teglia con della carta da forno e distribuite il composto in palline della grandezza di un cucchiaio, ben distanti tra di loro. Cospargete i pancake con dell’olio d’oliva e infornate a 200 gradi per 15 minuti. Mentre i pancake cuociono, preparate la salsa allo yogurt; in una ciotola pulita versate lo yogurt e un pizzico di sale, mescolate bene e aggiungete la cipolla.

Filetti di merluzzo alla curcuma:

  • 800 gr di filetto di merluzzo
  • 3-4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • Farina di riso o d’avena biologica
  • 100 ml di vino bianco
  • 1 cucchiaio di curcuma in polvere bio
  • Una manciata di salvia
  • 1 rametto di timo
  • Sale e pepe

Mettete la farina di riso in un vassoio e passateci dentro tutti i filetti di merluzzo impanandoli per bene e, successivamente, posateli in un piatto pulito. Poi aggiungete l’olio in una padella antiaderente e unite i filetti di merluzzo. Dopo di che togliete i filetti dalla padella e inserite in ogni filetto una foglia di salvia e arrotolateli formando una specie di involtino. Infine, aggiungete qualche foglia di salvia sminuzzata nella padella e fatela rosolare insieme agli involtini. A questo punto, sfumate col vino bianco, lasciandolo evaporare per bene e aggiungete il cucchiaio di curcuma facendola sciogliere per bene.

Gli effetti collaterali della curcuma

In tutto l’articolo ho cercato di spiegarvi quanto un alimento naturale come la curcuma possa essere importante, bisogna però ammettere che, come ogni cosa, ha i suoi lati negativi, infatti alcune persone farebbero meglio ad evitare questa spezia, ovvero: chi soffre di danni alla cistifellea, chi ha problemi nella coagulazione del sangue, le donne in gravidanza e durante l’allattamento. Ovviamente un utilizzo esagerato è sconsigliato a chiunque, potrebbe portare diarrea e nausea.
Ecco perché prima dell’assunzione è sempre meglio consultare un medico.

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Nutrizionista Rossi

Nutrizionista Rossi

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.