Come dimagrire con le tisane

Numerose sono le tisane le cui virtù possono essere considerate delle vere e proprie alleate per la salute e soprattutto per perdere il peso in eccesso in modo efficace. Se si sta seguendo una dieta dimagrante o si sta cercando di perdere peso con l’aiuto dell’attività fisica o più semplicemente si vuole seguire uno stile di vita sano, con l’ausilio delle tisane è veramente possibile ottenere dei risultati sorprendenti. Le tisane sono infatti il miglior modo di assumere le proprietà contenute nelle piante officinali le quali, attraverso le loro virtù e caratteristiche, sono in grado di aiutare nel dimagrimento, anche quando si tratta di perdere un notevole numero di chili in eccesso. Le virtù che possono essere attribuite ad alcune piante sono numerose ed esse non riguardano soltanto la semplice perdita di peso in sè. Grazie a delle azioni mirate infatti, come quelle che riguardano l’accelerazione del metabolismo, il potere drenante, l’azione anti-fame e naturalmente quella depurativa, è possibile risolvere problematiche specifiche le quali spesso sono le concause del fallimento di una dieta dimagrante. Ovviamente per vedere dei risultati tangibili le tisane devono essere assunte in concomitanza di un’alimentazione adeguata e una piccola dose di buona volontà in termini di attività fisica.

Utilizzare le tisane per creare una sinergia

Le tisane, se assunte in determinate condizioni, sono in grado di far ottenere dei risultati che possono essere letteralmente definiti miracolosi. Le virtù di alcune piante infatti hanno la capacità di dare una sorta di “spinta” a quei meccanismi biologici i quali talvolta possono rallentare o addirittura bloccarsi. Si tratta di quelle funzioni le quali fanno in modo che il corpo funzioni a dovere e abbia perciò il giusto metabolismo. Con questo termine non si intende solo quello riferito ai grassi, ma anche a quello altrettanto importante che riguarda i liquidi. É per questo motivo che, soprattutto durante una dieta ipocalorica, ma anche nella vita di tutti i giorni, è sempre consigliato di bere almeno 2 litri di acqua. Non si tratta solo di una questione depurativa, si tratta invece di ottenere una sorta di “imput” in grado di azionare quei processi rinnovativi dell’organismo che mettono in movimento dei fattori essenziali per il dimagrimento. L’atto di per sè dunque del bere due o tre tazze di tisane non zuccherate al giorno aiuta dunque a svolgere questa fondamentale azione, a patto però che vi sia a supporto un’alimentazione controllata ed un minimo di attività fisica. Non occorre seguire una dieta ferrea, ma di controllare piuttosto il consumo di grassi e carboidrati. Nella stessa misura non è necessario andare a fare grandi sforzi in palestra o eseguire faticosi e lunghi esercizi aerobici, per riuscire a perdere peso con l’aiuto delle tisane è utile semplicemente tenere a mente che un’alimentazione equilibrata e una moderata attività fisica riescono a creare una preziosa sinergia che, con l’assunzione delle tisane, rende possibile il raggiungimento dei risultati desiderati.

Meno stress, meno peso

É ormai risaputo che lo stress determina delle alterazioni ormonali e quindi una condizione sfavorevole alla perdita di peso. Catecolamine e cortisolo sono solo due degli ormoni più famosi rei di provocare i problemi sopra citati. L’equilibrio dei valori di questi due ormoni infatti sembra alterarsi in determinate condizioni, in particolare quelle più stressanti. Tra queste ultime vi è senza dubbio anche quella che si viene a creare quando si segue una dieta dimagrante ed i risultati sembrano non arrivare. In questi casi dunque i livelli di stress salgono e la dieta, oltre che a non funzionare, causa anche un aumento della sensazione di appetito a causa della fame nervosa.
É proprio il caso di dire dunque che in queste situazioni,come non mai, la salute del corpo è direttamente legata a quella della mente e perciò in questi casi l’azione di alcune tisane rilassanti e calmanti possono realmente contribuire per ottenere dei risultati più tangibili. Addirittura in alcuni casi ricorrere a tisane di questo genere può fare la differenza ed aiutare nell’affrontare il periodo di una dieta che per alcuni può essere piuttosto faticoso in termini mentali ed emotivi. Perdere peso con le tisane dunque non significa solo mirare alle virtù depurative o brucia grassi di specifiche piante, ma anche focalizzarsi su quelle proprietà che possono far vivere il percorso dimagrante in relax, condizione che a sua volta può far riuscire ad ottenere risultati più rapidamente.

Tisana, infuso e decotto. Cosa sono e come assumerli

Ricorrere alle virtù delle piante per la risoluzione delle problematiche legate al peso e all’obesità è di certo di grande aiuto. La tisana, il decotto e l’infuso sono i metodi più apprezzati per l’assunzione delle proprietà di queste piante. Con questi nomi si indicano i termini con la quale viene evidenziata la differenza che riguarda i diversi tempi di immersione nell’acqua bollente, ossia i tempi necessari per ricavare i principi attivi dai fiori, dalle foglie o dalle parti legnose della pianta. É inutile specificare che tali tecnicismi interessano soprattutto l’erborista o colui che prepara la tisana che si vuole assumere. Naturalmente le tisane già confezionate sono realizzate con le parti utili della pianta e i tempi di infusione sono ovviamente indicati nella confezione. Generalmente la maggior parte delle tisane non hanno mai tempi di infusione superiori ai 5 minuti. Per via di questi piccoli, ma importanti dettagli, scegliere una tisana può essere fatto in modo autonomo, ma è sempre preferibile chiedere consiglio ad un nutrizionista, soprattutto se vi sono particolari condizioni o patologie. In questo modo si potrà utilizzare la tisana perfetta per raggiungere l’obiettivo prefissato che può riguardare l’eccesso di peso, la cellulite, la pancia gonfia o la necessità di un’azione detox per depurare l’organismo. Occorre ricordare però che per ottenere i risultati desiderati occorre essere costanti e precisi nel metodo d’assunzione. Due o tre tisane al giorno non zuccherate, per almeno due settimane, possono essere sufficienti per avere una riscontro positivo e tangibile da parte dell’organismo.

Le diverse proprietà delle piante per dimagrire in modo efficace

Ogni pianta possiede delle proprietà diverse tra loro che mirano a svolgere funzioni nell’organismo altrettanto diverse. Queste virtù devono dunque essere individuate a seconda della problematica che si intende risolvere la quale è direttamente correlata alla perdita di peso. Più nello specifico si tratta a volte di problemi che possono riguardare il processo della diuresi e dunque il ristagno dei liquidi il quale, nel più dei casi, determina anche la comparsa della cellulite. Questi processi ovviamente influiscono nell’incremento del peso corporeo perciò utilizzare piante come la betulla, l’ononide spinosa o il tarassaco è sicuramente la soluzione migliore. Se il problema invece è il controllo della fame, ossia quella continua ed incontrollabile sensazione di appetito, il matè o il guaranà possono dare un sostanziale aiuto per mettere un freno a quella fame nervosa, nemica numero uno di tutte le diete. Il tè verde, il caffè verde e l’ortica invece possono conferire una piacevole sensazione di leggerezza e di benessere per via della loro funzione depurativa che, grazie ad un’azione “detox”, aiuta il corpo a liberarsi dalle tossine e facilitare così il processo di dimagrimento.

Mantenere il peso ideale con le tisane

Anche quando l’obiettivo della perdita di peso è stato raggiunto è utile ricorrere alle tisane per il mantenimento della propria silhouette. Non è raro infatti vedere che, soprattutto dopo le feste e le vacanze o il periodo invernale, l’ago della bilancia salga di nuovo a causa dei chili accumulati o dei pasti troppo ricchi. Normalmente se si tratta di qualche piccola eccezione in termini di alimentazione è possibile recuperare rapidamente ai danni causati. Spesso in questi casi la causa di tutto ciò risiede anche nella ritenzione idrica causata dai cibi ricchi di zuccheri o dalle pietanze troppo saporite. Per questo motivo è sufficiente ricorrere a delle tisane depurative per aumentare la diuresi e ridurre la ritenzione idrica. La ricetta migliore per risolvere questo semplice problema prevede l’utilizzo di un mix realizzato con matè, equiseto e betulla. Inoltre le tisane possono aiutare in un rapido dimagrimento di questo genere e nel mantenimento del peso attraverso delle ricette mirate nello stimolare la digestione. Una di queste è ad esempio quella che contiene in un’unica ricetta anice e finocchio, perfetta dopo i ricchi pasti delle feste.

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Nutrizionista Rossi

Nutrizionista Rossi

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.