Calorie zucchero

Calorie zucchero

Quante calorie ha lo zucchero?

Lo zucchero o saccarosio è ottenuto dalla canna da zucchero o dalla barbabietola da zucchero e apporta circa 392 calorie ogni 100 grammi. Per smlatire 392 calorie dovremmo fare giardinaggio per 1 ora e 45 minuti oppure salire e scendere le scale con le buste della spesa per 45 minuti. Lo zucchero di canna è leggermente meno calorico, il suo valore nutrizionale è di 360 calorie per 100 grammi, il vantaggio di questo zucchero consiste nel suo essere più sano perché meno raffinato.

L’oms acronimo di organizzazione mondiale per la sanità ci avverte che gli zuccheri sono naturalmente contenuti in molti cibi, per esempio nella frutta, quindi sconsiglia di assumere zuccheri aggiunti. Sempre l’organizzazione mondiale della sanità consiglia di non superare i 6 chucchiaini al giorno per le donne e 9 per gli uomini. Non è facile attenersi a questi quantitativi considerando che una lattina di cocacola contiene 8 cucchiaini di zucchero e un succo di frutta ne contiene 5. C’è la possibilità di sostituire lo zucchero che usiamo per dolcificare le bevande con delle sostanze che hanno un potere dolcificante più alto, il vantaggio di questi sostituti è che ne basta una quantità ridotta per togliere la sensazione di amaro (l’aspartame per esempio dolcifica 200 volte di più dello zucchero quindi ne basta una quantità 200 volte minore).

Valori nutrizionali e composizione chimica dello zucchero

Composizione chimicavalore per 100gRDA (%)
Parte edibile100%
Acqua0,50g
Carboidrati disponibili104,50g
Carboidrati complessi0
Zuccheri solubili104,50g
Proteine0
Grassi (Lipidi)0
Saturi totali0
Monoinsaturi totali0
Polinsaturi totali0
Colesterolo0
Fibra totale0
Fibra solubile0
Fibra insolubile0
Alcol (g)0
Sodio1mg
 0.07% RDA
Potassio2mg
 0.04% RDA
Ferro0,30mg
 3.75% RDA
Calcio1mg
 0.10% RDA
FosforoND
MagnesioND
ZincoND
RameND
SelenioND
Tiamina (Vit. B1)0mg
 0% RDA
Riboflavina (Vit. B2)0mg
 0% RDA
Niacina (Vit. B3 o PP)0mg
 0% RDA
Vitamina A retinolo eq.0µg
 0% RDA
Vitamina C0mg
 0% RDA
Vitamina E0mg
 0% RDA
Vitamina B6ND
Vitamina B12ND
ManganeseND

Alternative allo zucchero

Tra i dolcificanti sintetici troviamo lo xilitolo (che fa parte dei polioli o alcoli dello zucchero, ed è innocuo per la salute e benefico per i denti), l’acesulfame, il sorbitolo, l’aspartame (sconsigliato in gravidanza) e il sucralosio. Gli edulcoranti sono stati inizialmente progettati per consentire ai diabetici di assumere meno zuccheri. Tra i dolcificanti naturali il più conosciuto è il fruttosio e ultimamente si sta diffondendo l’uso della stevia, prodotta dalle foglie dell’albero omonimo che cresce nel sud dell’America che dolcifica 300 volte più dello zucchero. Molti esperti affermano che la stevia ha origini naturali ma viene sottoposta a un artificiale processo di trasformazione chimica e una delle sue controindicazioni è che ha un gusto non neutro che può piacere oppure no. Un abuso di zucchero può avere conseguenze deleterie sulla nostra salute: può provocare obesità, difetti cardiocircolatori carie e molti altri problemi (secondo alcuni addirittura gli zuccheri nutrirebbero i tumori).

Tuttavia anche sui dolcificanti artificiali alternativi al saccarosio e sul loro essere oppure no salutari le opinioni sono controverse. Alcuni li considerano tossici e non ne consigliano l’uso prolungato e in alte quantità. Uno studio sugli effetti dell’aspartame condotto sui ratti ha dimostrato che sono cancerogeni (su questi animali). Pare che l’abuso di edulcoranti artificiali causi dissenteria, mal di pancia e flatulenza.

Rinunciare allo zucchero è difficile perché esso ci è particolarmente gradito. Si suppone che questa nostra “passione” per lo zucchero inizialmente sia servita per la conservazione della specie: serviva all’uomo per distinguere i prodotti dannosi per la salute da quelli innocui. Per la preparazione di dolci in alternativa al saccarosio potremmo sperimentare altri dolcificanti naturali come il succo di mela che ha pochissime calorie oppure lo sciroppo d’acero. Coloro i quali hanno eliminato totalmente il saccarosio senza sostituirlo con altri dolcificanti assicurano che l’unico modo per capire il vero sapore del te oppure del caffè è quello di gustarli senza dolcificarli.

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Nutrizionista Rossi

Nutrizionista Rossi

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.