Calorie pasta

Calorie pasta

Cosa sarebbe l’alimentazione mediterranea senza la pasta? Essa è la regina delle tavole italiane ed ha origine molto antiche. Già ai tempi dei romani veniva consumata pasta fresca dalla forma larga e spessa e condita a strati. La pasta secca, come la conosciamo oggi, è opera degli arabi, che la essiccavano per conservarla più a lungo e poi cotta in acqua bollente. Furono sempre gli arabi a dargli una forma più stretta ed allungata. La pasta secca in Italia arrivò nel XII secolo, quando a Palermo aprì il primo pastificio.

Quante calorie contiene un piatto di pasta?

Quante calorie contiene un piatto di pasta? Un piatto di pasta cotto e scondito contiene circa 180/200 calorie. Se ad essa si aggiungono varie salse, verdure, formaggi e carne le calorie possono arrivare fino a 500/600, in base a come viene condita. La pasta di per sè non fa ingrassare, ma bisogna condirla in maniera adeguata, senza aggiungere troppi grassi. Inoltre, è consigliato mangiare la pasta a pranzo e non a cena, soprattutto se si beve anche alcool, perché la combinazione di alcool e zuccheri derivanti dalla pasta, potrebbe risultare un po’ pesante da digerire. Se si consuma a pranzo, invece, il corpo ha più tempo per elaborarla.

Tipo di pasta

Quantità (g)

Ingrediente pasta

Quantità (g)

Ingrediente pasta

Quantità (g)

Ingrediente pasta

Quantità (g)

Ingrediente pasta

Quantità (g)

Ingrediente pasta

Quantità (g)

Ingrediente pasta

Quantità (g)


calorie pasta

KJoule pasta

Che differenza c’è tra la pasta classica e quella integrale?

Sempre più spesso si trovano sullo scaffale della pasta diverse varietà, ma qual è la differenza? La differenza sostanziale sta nella nella lavorazione. Per realizzare la pasta classica, quindi con grano intero, vengono utilizzate tutte e tre le parti di grano, quindi, la crusca, lo strato esterno del chicco; il germe, la sezione della germinazione del seme e l’endosperma, che è la parte più interna del seme che contiene l’amido. La pasta classica è costituita per la maggior parte, quindi, da farina raffinata, generalmente farina di frumento. La pasta integrale, invece, è realizzata, per la maggior parte con farina di grano o con farina integrale, non raffinata come quella classica. La differenza c’è anche per quanto riguarda le calorie: un piatto di spaghetti integrali sconditi possiede circa 175 calorie, mentre, lo stessa quantità di spaghetti classici contiene 220/230 calorie.

Proprietà della pasta

La pasta è una fonte di carboidrati e glucidi, dei macro nutrienti fondamentali per apportare energia all’organismo. La pasta, pertanto, può essere anche consumata tutti i giorni, ma sarebbe meglio alternarla ad altri tipi di cereali come riso, orzo, farro o avena. Inoltre, la pasta, è anche una fonte di fibre e di grassi anche se molto blandi. La pasta integrale, invece, contiene una maggiore quantità di fibre.

Quanta pasta mangiare e come condirla?

La giusta quantità di pasta secca per una persona adulta e sana è di 75 grammi, mentre per la pasta fresca è di circa 100 grammi. La pasta può essere condita nei modi più disparati, ma per un piatto di pasta più leggero è preferibile utilizzare sughi semplici e a base di verdure. Le cipolle costituiscono un ottimo condimento per la pasta, che oltre a renderla più saporita, è un toccasana per la digestione e per il metabolismo. Lo stesso vale per le erbe fresche come timo, basilico e prezzemolo. Nel condimento, poi, è preferibile utilizzare sale rosa dell’Himalaya o salgemma.

Non hai trovato le informazioni che stavi cercando?

Utilizza il form sottostante per affinare la tua ricerca

Trovi interessante questo articolo? Aiutaci a condividerlo sui social!
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Nutrizionista Rossi

Nutrizionista Rossi

Articoli recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento cliccando nel footer delle nostre email. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy policy. Usiamo MailChimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a MailChimp per l’elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di MailChimp qui.